Project Description

Cos’è il Taijiquan

Il TAIJIQUAN – anche noto come TAICHI – è probabilmente l’arte marziale cinese più nota in Occidente.

Affinato nei secoli da generazioni di grandi maestri, è un metodo d’allenamento assolutamente originale basato sulle antiche concezioni cinesi di fisiologia energetica.

Il Taijiquan è al tempo stesso arte marziale ed esercizio per la salute ma anche disciplina per la coltivazione morale e caratteriale.

Arte marziale

Esercizio per la salute

Disciplina

Aiuta la struttura morale e caratteriale

Taijiquan

I benefici del Taijiquan

Tips

Il Taijiquan è una disciplina apprezzatissima in tutto il mondo per i suoi elevati valori ginnici, marziali e salutari. Di tutte le arti marziali cinesi è la più diffusa e conosciuta nel mondo.

  • Migliora la coordinazione, l’elasticità, la forza, la resistenza.

  • Aiuta l’armonia, la scioltezza, la calma mentale e la concentrazione.

  • Tutt’oggi è un utile strumento di autodifesa.

Un po’ di storia

Storia del Taijiquan

Il Taijiquan nasce nel XVII secolo in seno ad una famiglia di tradizioni guerriere della Cina settentrionale – i Chen 陳 – che nel 1374 migrarono dalla provincia di Shanxi 山西 a quella di Henan 河南 stabilendosi nelle campagne del distretto di Wen 溫, spopolate a causa delle sanguinose rivolte che avevano segnato la caduta della dinastia mongola.
Chen Wangting 陳王庭 (ca. 1600-1680) della IX generazione, ufficiale dell’esercito, ritiratosi a vita privata si dedicò allo studio e alla rielaborazione dell’arte marziale di famiglia creando il Taijiquan 太極拳. Per quasi trecento anni l’arte fu trasmessa quasi esclusivamente a Chenjiagou 陳家溝, il villaggio fondato dai Chen, e nelle zone immediatamente limitrofe ma nell’Ottocento una allievo dei Chen Yang Luchan 楊露禪 (1799-1871), l’apprese dal famoso Chen Changxing (1771-1853) e grazie all’abilità conseguita divenne guardia del corpo del principe Duan, uno dei fratelli dell’imperatore. Yang Chengfu 楊澄甫 (1883-1936), nipote di Luchan, fu il più noto divulgatore della disciplina in epoca repubblicana (1911-1948). Grazie alla sua straordinaria opera pedagogica il Taijiquan è oggi l’arte marziale cinese più nota al mondo. Nel Novecento il Taijiquan si era già ramificato in diverse scuole, le più rappresentative sono attualmente: Chen 陈, He 和 (o Zhaobao 赵堡), Yang 杨, Wu 吴, Wuu 武,Sun 孙.

Scopriamone di più

Principi e tecnica

Il Taijiquan è una disciplina basata sullo studio profondo e attento dei meccanismi fisiologici, delle modalità di allenamento del corpo e della mente e delle strategie e tecniche per il combattimento corpo a corpo.

Secoli di esperienze di maestri dalle abilità sopraffine sono stati concentrati nei principi chiave della disciplina, enunciati in testi ermetici trasmessi per secoli ai soli iniziati ed oggi alla portata di tutti gli studenti.

Il principio chiave del Taijiquan è evidenziato dal suo stesso nome – Taiji – cioè l’equilibrio degli opposti yinyang della tradizione cinese, applicato al corpo umano e alle interazioni delle forze proprie con quelle dell’avversario.

La tecnica del Taijiquan si fonda sul concetto di forza a spirale (chansijin) che determina i tipici movimenti circolari della disciplina e ne caratterizza la peculiarità applicativa in combattimento.