Perché gli esercizi siano efficaci è necessaria una corretta padronanza tecnica degli stessi e un allenamento adeguato, sia nella cadenza che nell’intensità. Il professor Zhang Guangde sottolineò chiaramente questo punto in occasione di uno stage in Italia nel 2003 con due frasi molto significative:

学功不练功等于不会功 xuegong bulian gong dengyu buhui gong: “studiare l’esercizio senza allenarlo equivale a non saperlo”

练功不到位等于没学会 liangong budao wei dengyu meixuehui: “studiare l’esercizio senza raggiungerne i requisiti è come non averlo mai appreso”

L’apprendimento è un processo graduale che richiede un certo tempo. Il tempo e i risultati dipendono in parte dal talento individuale ma soprattutto dall’impegno profuso nella pratica.

L’impegno da solo non è ancora sufficiente ad ottenere buoni risultati ma è assolutamente necessario sforzarsi di conseguire i requisiti di una tecnica corretta, solo così si potrà avere dall’esercizio il massimo beneficio e la massima soddisfazione.

Per avere risultati a livello di miglioramento dell’elasticità, dell’equilibrio, della coordinazione, della potenza muscolare, possono essere sufficienti 6 mesi o 1 anno. Per poter capire veramente l’esercizio ed averne risultati incisivi è necessario allenarsi seriamente e con regolarità per circa 2-3 anni in media.
daoyin12
Firenze 2003, il professor Zhang corregge un’allieva

 

daoyin13
Firenze 2008, il maestro Smolari corregge un’istruttrice DYYSG-Italia

 

daoyin14
Firenze 2008, il gruppo degli istruttori DYYSG-Italia in allenamento