L’anno 己丑 jichou o del Bufalo Giallo (o di terra)
(26.01.2009-13.02.2010)
Il prossimo 26 gennaio, con la nuova lunazione, l’anno del Topo lascerà il posto a quello del Bufalo (o bue, che dir si voglia) e tutti ci chiediamo cosa vorrà dire per le nostre piccole esistenze.
Ma l’astrologia, come tutte le attività cinesi, è una “scienza” complessa e per conoscere il responso degli astri è necessario rapportare le situazione stellare contingente alla propria, attraverso un’articolata valutazione delle stelle della fortuna (e della sf….ortuna), secondo il meccanismo dei 5 Agenti, dei 10 Tronchi Celesti, dei 12 Rami Terrestri, dello yin e dello yang, ecc.
Insomma gli indovini cinesi devono pure giustificare la parcella!
A proposito, memori della passata predizione, che vedeva un anno del Topo economicamente fortunato, oggi non osano essere troppo ottimisti e predicono un anno del Bufalo prudente e irto di insidiose difficoltà, come dire: Wall Street influenza anche le stelle.
img_01

Il bufalo è un simbolo molto presente nella tradizione cinese: è la forza, la mansuetudine, la solidità, l’affidabilità, è il compagno inseparabile dell’uomo nella coltivazione dei campi. Nella Cina neolitica era venerato dalle popolazioni del sudovest. Un mito antico racconta della sanguinosa battaglia tra l’Imperatore Giallo e la feroce tribù di Chiyou, dalla testa di ferro con corna di bufalo.
Laozi, il grande saggio taoista, lasciò il mondo diretto ad Occidente sul dorso di un bufalo e sempre sul dorso del bufalo suona il flauto un giovane contadino.

Il bufalo è stabile e costante, ma non è diplomatico, anzi, è piuttosto iracondo e talvolta irrazionale e quando s’infiamma diventa un toro scatenato. E’ il caso di Li Kui, detto Bufalo di Ferro, uno dei 108 briganti di Liangshanbo, un gigante nero e ottuso con il brutto vizio di sbrindellare gente a destra e a manca con le sue due affilate asce.
img_02

Ma torniamo al Capodanno Cinese. Pare cosa da poco, ma per i cinesi questo Capodanno presenta un bel problema: come augurare Buon Anno del Bufalo? Infatti la parola “bufalo/bue” (牛 niu) ha un utilizzo poco elegante nel linguaggio corrente. In senso positivo, vuol dire “fico, ganzo”, in senso negativo “goffo, grezzo, stupido, villano”. In entrambi i casi si tratta di espressioni gergali un po’ fortine, per nulla adatte ad essere inserite in un augurio.

Cosa consigliano allora gli esperti? Sul piano dell’etichetta di evitare la parola “bufalo” e sostituirla con altre formule più generali, adatte ad ogni situazione. Sul piano astrale di mantenersi prudenti, solidi e tenaci, sicuri che le qualità del bufalo porteranno così coronamento alle imprese. Infine, nel ciclo zodiacale il bufalo è considerato yin, femminile, e anche l’elemento ciclico dell’anno entrante, cioè la terra, è yin, femminile. A maggior ragione sono dunque favorite le opere di consolidamento.

Ah dimenticavo… il presidente eletto Barack Obama è del segno del bufalo!

by White Snake
23.01.09